Adelasia e Julia: nemiche e poi...

19/06 09:43 Adelasia - [Rifugio\Sala] Si muove rapida tra i Tavoli della Stanza, sgambettando a piedi nudi verso la Poltrona di fronte al Camino acceso. Sorride al Bimbo di quattro mesi avvolto in copertine di pelle e che gorgheggia alla vista della Madre. La sua slanciata figura è avvolta da un lungo abito nero, stretto in vita ma senza maniche e leggermente scollata in petto ove pende la Ruota della Medicina. Chioma corvina raccolta in due trecce, ciascuna su ogni spalla, rendendo visibili i tre segni sul lato destro del collo. Perlata la carnagione della Guida, sia in viso che per le braccia nude, lasciando spiccare le labbra violacee e gli occhi verdi.

19/06 09:47 Julia - [Rifugio-Sala][Fasce] Se ne sta seduta su una sedia di legno la giovane spia, avendo dinnanzi a sé un tavolo, dove tiene poggiate le braccia. Segue con lo sguardo i movimento di ADELASIA, la scruta con insistenza. Una smorfia piega ulteriormente le fasce che non mancano sul suo volto. Indossa il corpetto femminile della gilda blu, a fasciare le gambe un paio di pantaloni neri di materia grezza e, ai piedi, i suoi soliti stivali del medesimo colore di pelle a tacco basso, sporchi di fango. I capelli sono raccolti in una coda di cavallo, legata dietro la nuca. Al fianco sinistro pende l'Artiglio del Nord, assicurato nel proprio fodero blu. Batte leggermente le dita contro la superficie del tavolo, quasi attendesse qualcosa da parte dell'aquilotta.

19/06 09:51 Femmina Messaggero dello Spirito Adelasia - [Rifugio\Sala] Echu e ghè [Replica alle bollicine che Tatanka sbrodola nei suoi gorgoglii festosi. E' un torello il Figlio della Guida, bronzeo di carnagione e capelli scuri come quelli del Padre, mentre lineamenti delicati e labbra sottili sono ereditati dalla Madre. L'espressività degli occhi verdi invece è un dono di entrambi i Genitori] Si, credo tu abbia ragione [Annuisce sempre al Pargolo che agita le manine fuori dalla tunica di Cervo, smanicata e che gli lascia libere e nude anche le gambette proiettate davanti, mentre lui è poggiato di spalle allo schienale della Poltrona. Assorta com'è non s'avvede di JULIA, una delle tante presenze nella Sala]

19/06 09:55 Femmina Spia dei Luttuosi Julia - [Rifugio-Sala][Fasce] Ehem! [ Tossisce apposta, per farsi sentire dalla Messaggera. ] Scusate Chioma... ma io non ho tempo da spendere qua a Revaden. Hanno bisogno di me altrove. [ Puntualizza, seria, mentre lancia una veloce occhiata a TATANKA, al quale concede un mezzo sorriso. ] Unico abbi pietà di me e aiutami. [ Mormora a voce bassa, mentre scuote il capo, così da far ondeggiare i capelli raccolti in coda di cavallo. ] Quanti anni ha quel bimbino? O forse quanti mesi ha? [ Domanda, alludendo al figlio di ADELASIA. ] Quindi è lui il figlio tuo e di Thunder... [ Ipotizza, alternando lo sguardo tra la madre e il figlio. ] ...gli somiglia parecchio... [ Aggiunge, infine. ]

19/06 09:59 Femmina Messaggero dello Spirito Adelasia - [Scuote il capo ad altre proteste vocali di suo Figlio mentre la destra estrae da una tasca della gonna, un pupazzetto di stoffa che presenta sulla superficie in pelle, piccole perline colorate, saldamente cucite: somiglia ad una Tartaruga, riempita di stoffa e semi profumati] Toh [Mormora mentre mette il giochino sulle gambette di Tatanka e si volta a JULIA udendone i commenti] Uh guarda chi c'è qui [Esordisce verso la Spia, sorridente quasi] Si, esattamente. Piccolo Bisonte è il suo nome [Conferma le deduzioni della Luttuosa e dopo aver dato occhiata al Pargolo distratto dall'oggetto, si muove verso la sedia di JULIA] Quattro Lune.

19/06 10:03 Femmina Spia dei Luttuosi Julia - [Rifugio-Sala][Fasce] Quattro Lune eh... [ Mormora a voce bassa, mentre inizia a guardare TATANKA attraverso le fasce, con insistenza. ] Ora torna tutto... [ Sbuffa, mentre accavalca le gambe, una sopra l'altra. ] Chioma, so che mi vuoi parlare di qualcosa. E sono venuta qua per sentire ciò che mi hai da dire. Voglio levarmi il pensiero perchè non ho tempo a pensare ad altro. Come ben sapete c'è da fare a Darchon. [ Spiega, con una voce pacata, mentre torna a guardare ADELASIA. ] Le gelosia e la rabbia sono i nemici più malefici per una donna, però... [ Breve pausa. ] Sono una donna anc'io, quindi in parte potrei capire alcuni sentimenti. [ Precisa. ]

19/06 10:07 Femmina Messaggero dello Spirito Adelasia - [Rifugio\Sala] [Si ferma a mezzo metro dalla Spia quando detta le condizioni] Volevo ucciderti [Annuncia senza cambiare espressione] Ma come dici tu, la Gelosia è un problema mio. Non tuo. [Continua fermando le iridi sulle Fasce della Luttuosa, alla ricerca dei suoi occhi] Si cresce, si matura, soprattutto con un Figlio a cui pensare [Da le sue ragioni seppur non richieste] Dimmi cosa ha trovato in te e cosa proveresti per lui, vedendolo [Gelooooosa la Guida, aggrotta la fronte e attende]

19/06 10:12 Femmina Spia dei Luttuosi Julia - [Rifugio-Sala][Fasce] Si è tuo il problema, ma che riguarda me dato che cel'hai con me e volevi uccidermi. [ Risponde secca. ] Cosa ha provato per me chiedi? [ Ripete la domanda, sorridendo ironica da sotto le bende. ] Solo il piacere carnale. Lui ha detto che mi amava, stavamo insieme un mese intero. [ Sospira. ] Ha detto delle belle cose per portarmi al letto e poi tradirmi con donne varie, e non intento te Chioma. [ Rimane sul vago, mentre la guarda dritto negli occhi. ] Mi ha usata si e io mi sono illusa di amarlo. M'illudevo di una cosa impossibile. [ Un velo di malinconia copre i suoi occhi di ghiaccio. ] Ma va bene lo stesso, è passato tempo, e io sono più furba di prima... per lui non provo nulla, quindi puoi stare calma.

19/06 10:19 Femmina Messaggero dello Spirito Adelasia - [Rifugio\Sala] [Annuisce alle prime parole della Spia] Ce l'avevo con te [Puntualizza mentre JULIA parla ancora e sospira] Ma forse più con lui o addirittura con me stessa per essermi fidata di uno "sciupafemmine traditore incallito" [Tesse le lodi del suo Uomo e abbozza un sorriso] Cocca [Appella così la Spia] Non mi frega un emerita foglia secca cosa speravi. Voglio solo essere certa che TU mai più oserai mettere gli occhi... [Inspira per indicare le mani della Luttuosa col un cenno del capo] ...e quelle, suo Padre di mio Figlio [Conclude secca nel tono, pare irrigidirsi]

19/06 10:24 Femmina Spia dei Luttuosi Julia - [Rifugio-Sala][Fasce] Non mi permetterei mai di mettere gli occhi su uno come Thunder Chiometta cara. [ La guarda con superbia, mentre un sorriso malefica piega ancora di più le fasce bianche sul volto. ] Pensi che Thunder è stato il mio unico uomo? Ma guarda te, sono una bonazza io e io merito di meglio che uno così! [ Afferma, convinta di ciò che dice. ] Puoi starne certa che un Thunder non sarà mai desiderato da una Narcisa... ormai è una cosa così astratta, impossibile! [ Ride delle proprie parole. ] Tieniti il tuo uomo e il padre di tuo figlio... Non m'interessa da tempo lui! [ Esclama, palesemente disinteressata del fu amante. ]

19/06 10:28 Femmina Messaggero dello Spirito Adelasia - [Zona Tepee] [Rilassa i lineamenti del viso quando JULIA manifesta il suo disinteresse per lo Scelto ora tra le braccia del Grande Spirito] ... [Boccheggia, come se pensasse qualcosa, tanto che storce le labbra] Come? Cosa? [Domanda quasi avesse rielaborato parte del discorso della Luttuosa. Ne punta gli occhi oltre le Fasce] "Uno come lui" te lo sogni, dolcezza! [Difende il suo Uomo dopo aver udito il disprezzo di JULIA] Ce ne era UNO solo di Megafusto. Ed è mio [Sussurra la sua certezza e stringe le labbra violacee]

19/06 10:31 Femmina Spia dei Luttuosi Julia - [Rifugio-Sala][Fasce] Umpf! [ Sbuffa sonoramente alle difese di ADELASIA nei confronti del famoso Megafusto. ] E tienitelo che te lo vuole rubare! [ Afferma, scocciata, mentre fa una smorfia. ] Io basta che faccio così... [ Schiocca le dita nell'aria. ] E ce ne sono migliaia di uomini che mi fanno divertire e mi fanno sentire come una dea. [ Si vanta del suo successo con gli uomini. ] Quindi mia cara, anche se Thunder mi volesse si piglierebbe unna bella botta perchè punterebbe troppo in alto. [ Conclude così il suo discorso, sicura di sè. ]

19/06 10:35 Femmina Messaggero dello Spirito Adelasia - [Rifugio\Sala] [Annuisce ripetutamente al dire della Spia] E' già mio e me lo difendo [Conferma il suo possesso ma assume aria interessata quandi JULIA manifesta la sua tattica con gli Uomini] Uhm, dimmi dimmi, come è che fai tu? [Domanda più tranquilla ora e prova a mimare lo schiocco delle dita come la Donna ha fatto poc'anzi] Uff [Lamenta fallendo]

19/06 10:41 Femmina Spia dei Luttuosi Julia - [Rifugio-Sala][Fasce] E che t'interessa come faccio io? [ La fulmina con lo sguardo. ] hai il tuo uomo e hai detto che ti basta e che è tuo... vuoi per caso vendicarti e trovarti un amante per tradirlo? [ Domanda, con insinuazione, guardandola di lato. ] Chioma, ma tu lo ami davvero fino al punto di sacrificarti? [ Chiede subito dopo, incuriosita. ] Per lui potresti fare qualunque cosa?

19/06 10:46 Femmina Messaggero dello Spirito Adelasia - [Rifugio\Sala] [Abbozza un altro paio di tentativi con le dita della destra ma poi rinuncia, spazientita] Eh? [Domanda come scendesse dalle nuvole, tanto era assorta. Osserva il viso coperto di JULIA per poi negar col capo] No, userei questa cosa [Allude allo schiocco delle dita] Per far correre veloce Lingua, Tasso e Zampa [Ghigna malefica sul potente effetto del gesto nuovo appreso] E comunque si. Amo Artiglio e lui soltanto [Annuncia sorridendo] E per lui fare qualunque cosa, tipo rischiare la fiducia della mia Famiglia per aver accolto un Fasciato, un Uomo di Capelli Gialli [Rimembra i vecchi tempi e sospira]

19/06 10:51 Femmina Spia dei Luttuosi Julia - [Rifugio-Sala][Fasce] Lo ami sul punto di umiliarti? [ Insiste, curiosa dei sentimenti di ADELASIA. Assottiglia lo sguardo, continuando a guardarla dritto negli occhi. ] Saresti disposta anche di morire, di umiliarti come donna e, se necessario, toglierti la vita per lui? [ Tamburella le dita della mano destra contro il tavolo. ] Cioè... tu dici di amarlo così tanto ma... faresti tutto ciò per dimostrargli il tuo amore? Pensi che merita tutti quei sentimenti? [ Par dubitare dell'ex-fratello. ] Lui, secondo me, non si merita, né te né me... per quello che c'ha fatto ad entrambe non si merita nulla. [ Confessa i suoi pensieri. ]

19/06 10:58 Femmina Messaggero dello Spirito Adelasia - [Rifugio\Sala] [Inarca le sopracciglia all'insinuazione della Spia] Io non mi umilio, amandolo [Esordisce inspirando profondamente, come a volersi caricare] Questa è la sostanziale differenza tra Noi e Voi Fasciati. La Libertà. [Annuncia fiera nel tono della voce nonchè nella postura] Lo amo a prescindere da quello che lui prova per me. O si chiamerebbe Opportunismo. [Spiega, sicura delle sue motivazioni] Gli offro me stessa. Sono io a desiderare Artiglio per come è. Questo ci ha permesso di vivere l'Amore. Quello vero. Quello che ha generato Tatanka [Afferma voltandosi per un istante al Pargolo dormiente ormai sulla Poltrona, abbracciato alla sua Tartaruga]

19/06 11:02 Femmina Spia dei Luttuosi Julia - [Rifugio-Sala][Fasce] [ Abbassa la testa, così da non incrociare il proprio sguardo con quello di ADELASIA. ] Anche noi fasciati possiamo amare... e c'è libertà tra di noi. Ma il fatto è che l'Amore è una cosa inutile, non esiste, cioè sono io che non ci credo in questo sentimento. [ Confessa un'altra volta. ] Un paio di volte pensavo di essere innamorata, pensavo che è la persona giusta, che ormai sarò felice per sempre, eppure... [ Breve pausa, mentre un sorrisetto ironico traspare sulle bende. ] mi sono illusa un'altra volta. [ Aggiunge, con un filo di voce. ] Su questo mondo così crudele non credo che c'è posto per l'Amore. [ Guarda per un attimo TATANKA. ] Non c'è posto per illusioni... [ Riabbassa il capo, guardando per terra. ]

19/06 11:09 Femmina Messaggero dello Spirito Adelasia - [Rifugio\Sala] [Stringe le sottili labbra al dire pessimista della Spia e fa un paio di passi in suo favore] Eh no [Nega oralmente le affermazioni della Luttuosa] Sbagli alla radice [Esordisce rassicurante nel tono] Devi Amare per l'Amore in sè, non per essere tu oggetto d'Amore [Spiega la sua idea, di getto] Ti innamori e devi esserne felice, perchè sei capace di provare sentimenti nobili come l'annullarti pur di vedere l'altro sereno [Precisa a voce calda prima di tentare di sollevare il viso di JULIA, posizionandole la destra sotto il mento] Quante persone ti hanno abbracciato forte e detto che ti volevano bene, senza portarti a letto? [Interroga a bruciapelo]

19/06 11:12 Femmina Spia dei Luttuosi Julia - [Rifugio-Sala][Fasce] [ Non oppone resistenza al gesto della Messaggera, si fa sollevare il viso. La guarda, con quei suoi occhi lucidi, che hanno visto tantissime sofferenze. ] Non sbaglio Chioma, io so quello che dico, non dico cavolate. Amore non esiste, basta! [ Rimane fedele ai suoi pensieri e convinzioni, senza muovere neanche un muscolo. Le due donne si continuano a guardare dritto negli occhi. ] Nessuno... tutti quelli che ho incontrato mi hanno portato al letto non per amore ma per il piacere carnale... [ Risponde, rassegnata. ] Tutti gli uomini volevano qualcosa da me, tutti lo facevano per un scopo ben preciso. [ Puntualizza, seria nel tono di voce. ]

19/06 11:16 Adelasia - [Rifugio\Sala] Incrocia gli occhi verdi con quelli luccicanti della Spia quando si fa sollevare il viso fasciato senza problema alcuno. Boccheggia come a voler dire qualcosa in risposta alla Luttuosa ma richiude nuovamente la bocca e si china leggermente in avanti tanto che JULIA può udire il respiro accelerato della Guida che tenta di posar le violacee labbra sulla fronte coperta della Sotminoita, in un gesto che ha del materno.

19/06 11:20 Julia - [Rifugio-Sala][Fasce] Ancora si guardano, senza dirsi nulla. Sente le labbra sulla fronte coperta di ADELASIA, riceve quel gesto materno. Chiude le palpebre, per donare sipario ai suoi occhi. Le sue mani scattano in avanti, TENTANDO così di cingere la vita alla Messaggera. Non è un gesto violento, è solo una maniera per trovare l'affetto dalla donna. Tenta di non piangere, tenta di fermare le lacrime. Tace, perchè non servono parole per ciò che provano entrambe le donne. Quel momento par non finire, par non spezzarsi più.

19/06 11:27 Femmina Messaggero dello Spirito Adelasia - [Rifugio\Sala] Piccola [Sussurra dopo aver abbozzato un bacino sulla fronte della Spia ed asseconda l'avvicinamento di JULIA con un altro passo in suo favore] Shh [Intima al singhiozzare della Donna mentre il palmo destro, dal mento si dirige dietro la nuca, provando a condurre la testolina al suo petto, poco sopra la Ruota, in quello che sembra un abbraccio di Pace] Sei solo una Piccola Creatura. Tenera oltre le Fasce e le Lame che brandisci in nome del tu Dio [Afferma a bassa voce, caldo il tono ed accelerato il respiro]

19/06 11:32 Femmina Spia dei Luttuosi Julia - [Rifugio-Sala][Fasce] [ Si alza, mentre cerca quell'abbraccio, cerca quel momento pacifico. ] Non posso piangere... se Luttuosa sarò se piangerò per quelle cavolate. Non posso... [ Borbotta, con una voce debole, spezzata. ] Sono forte io... sono forte... [ Continua a ripeterselo, con la testa poggiata sul petto di ADELASIA. Batte continuamente le ciglia, così da fermare le lacrime. Si stringe tra le braccia della messaggera, inizia a singhiozzare. ] Ti prego non dire a nessuno che piango, soprattutto a Thunder, non glielo dire... ti prego. [ La supplica. Sembra così debole e fragile la spia in questa situazione. ]

19/06 11:36 Femmina Messaggero dello Spirito Adelasia - [Rifugio\Sala] [Se la abbraccia teneramente, carezzandone il capo] Dopo un sano pianto, si è sempre più forti. Ma non lo sei a prescindere. Si diventa tenaci a suon di debolezza [Snoda la sua pillolina di saggezza e annuisce alla supplica della Spia] Tranquilla, nessuno saprà di questo segreto. Eretica e Luttuosa, chi ci crederebbe [Sogghigna circa l'impossibilità del legame nascente e si zittisce, complice in quello che doveva essere un gioro di sangue]

19/06 11:39 Julia - [Rifugio-Sala] Quel momento sembra intramontabile, più forte di ogni altra cosa. Dall'odio e superbia è nato qualcosa di puro, qualcosa di buono, di bellissimo, un'amicizia forse. I dolori di entrambe le donne le hanno unito in quell'atto di pace, d'affetto. Tra lacrime, altre confessioni e abbracci le due donne, un'aquila e una luttuosa, spezzano il confine tra l'eretico e non. Oggi è un giorno importante, è la dimostrazione che sei sempre una persona umana che prova dei sentimenti, indipendentemente a che gilda appartieni. Niente pare spezzare quel momento, che continuerà ancora per un po', finchè le lacrime non finiranno.

inserito da Adelasia il 2009-06-24 11:58:02

Adelasia inserito il 2009-06-24 12:01:29
Woh non avrei mai detto che sarebbe andata così xD Bella, davvero bella, come evoluzione ^_^